2 – VIDEO TUTORIAL | Post-produzione su Photoshop
Buongiorno / Buonasera / Buonanotte a Tutti!

Ho optato per la soluzione “video tutorial” per svariati motivi tra cui la praticità dei video e l’immediatezza con cui si riescono a spiegare concetti e meccanismi di una certa difficoltà, che altrimenti sarebbero impossibili da mostrare tramite “screenshot“.

Oggi vedrete il secondo capitolo per come creare un VT dalla A alla Z.

In questo video vi mostrerò come sistemare alcune imperfezioni grafiche su photoshop immediatamente dopo l’esportazione della foto panoramica creata con Hugin che potrete vedere nell’articolo precedente qui in basso.

1 – VIDEO TUTORIAL | Creare panoramica su Hugin

Guardate il video!

1 – VIDEO TUTORIAL | Creare panoramica su Hugin
Buongiorno / Buonasera / Buonanotte a Tutti!

Oggi introduco un nuovo format all’interno del mio archivio articoli, introducendo dei VIDEO TUTORIAL.

Ho optato per questa soluzione per svariati motivi tra cui la praticità dei video e l’immediatezza con cui si riescono a spiegare concetti e meccanismi di una certa difficoltà, che altrimenti sarebbero impossibili da mostrare tramite “screenshot“.

Oggi apro una serie di video per come creare un VT dalla A alla Z.

In questo video vi mostrerò come assemblare le foto scattate con la testa panoramica per un Virtual Tour che sto creando per un cliente utillizzando il programma HUGIN.

In realtà è uno Spin-off di questo articolo:

1 – Come creare una foto a 360 gradi per Pano2VR

Ci sono comunque dei passaggi che non ho spiegato sull’articolo scritto e che sono molto interessanti.

Fatemi sapere cosa ne pensate!

1 – Come creare una foto a 360 gradi per Pano2VR

In questo articolo voglio spiegarvi come creare con attrezzatura professionale una foto 360° da caricare sul vostro blog o su facebook e come premessa all’utilizzo del software per la creazione di Virtual Tour Pano2vr.

Questo è il PRIMO di una serie di articoli finalizzati all’utilizzo di Pano2vr.

Se vorrete seguire passo passo con me questo corso propedeutico vi consiglio di scaricarvi i file che utilizzeremo in questo percorso:
I file che troverete sono zippati.

Ve ne lascio un paio in più: uno che include il cavalletto, anche se per adesso non la useremo, magari ci servirà più avanti per effettuare delle esercitazioni su photoshop, ed un altro esterno che ci servirà in seguito.

Scarica files

Iniziamo con le basi

Il materiale che ci occorre è:

  • Reflex
  • Fish Eye (obbiettivo)
  • Testa panoramica (anche fai da te)
  • Treppiede
  • Telecomando per reflex

PROGRAMMI UTILI

I programmi che ci serviranno sono essenzialmente 4. L’immancabile Photoshop, Hugin per unire le nostre foto, Pano2vr per creare l’ambiente a 360° x 180° e Exif Pilot per far riconoscere ad esempio a Facebook che la nostra è una foto Panoramica.

Parto dal presupposto che sappiate cosa sia una reflex e che soprattutto non la usiate in modalità AUTO. Tutti i materiali che trovate sulla foto qui sopra sono più o meno quelli che uso io, ad eccezione della testa panoramica che ho fatto fare ad un artigiano locale secondo le mie esigenze con una spesa di materiale di soli 20 € (aste per flash).

La potrete trovare su QUESTO SITO.

METTIAMO IN PRATICA

Una volta che avrete acquistato questi accessori potrete passare all’atto pratico. Quindi montate l’attrezzatura e preparatevi a seguire questa guida ben fatta che vi spiega come trovare il PUNTO NODALE o PUNTO di NON PARALLASSE (ci servirà per evitare sgradevoli asimmetrie grafiche al momento della realizzazione della foto PANO).

Per farlo non mi dilungherò ma vi faciliterò la vita con uno dei tanti video che potete trovare sul tubo.

Una volta trovato il PUNTO NODALE siete pronti per sperimentare con la vostra attrezzatura ed eseguire i primi scatti.

Vi consiglio per iniziare di trovare una location favorevole ai vostri scopi…ad esempio che non vi venga in mente di andare a fare un Virtual Tour in spiaggia come prima esperienza. Piuttosto trovate un posto con una pavimentazione stabile e “in bolla”, ossia a livello. Questo faciliterà i vostri primi tentativi di eseguire un buon prodotto.

PRIME 6 FOTO ORIZZONTALI


Piazzate il vostro treppiede in un punto, fate le prove di messa a fuoco in base alla luce e di messa in bolla, ed eseguite una serie di 6 scatti partendo da 0 gradi con un intervallo di 60 gradi ciascuno. Non importa il senso di scatto, decidete voi se proseguire in senso orario o antiorario, l’importante è scattare ogni 60 gradi di angolazione con la reflex in posizione orizzontale e mantenendo rigorosamente fermo il treppiede.

IMPORTANTE!!!

Per iniziare a creare foto a 360° potete fermarvi anche al punto qui sopra e non proseguire oltre. In questo modo otterrete un immagine giroscopica che non ha pero la possibilità di curvare verso l’alto e verso il basso la visuale (esempio fotografico in basso).

Esempio foto Panoramica con HUGIN e 6 foto.

Esempio di esportazione Html5 con Pano2vr


NOTA BENE: La foto 360 qui in alto non può essere caricata su facebook perche non soddisfa uno dei criteri fondamentali per la pubblicazione ossia che la foto deve avere un rapporto di formato 2:1 (Es.3000 x 1500 o 6000 x 3000) essendo un img di 2000px x 589px.

Si può invece benissimo integrare su un blog tipo questo con qualche accortezza e con la’ausilio di Pano2vr.

Scrivete nei commenti per sapere come o contattatemi in privato.

Se invece volete un effetto tipo questo qui in basso con la possibilità di avere un 360 x 180° da poter caricare anche su FB allora proseguite con la lettura!

Esempio di esportazione con 14 foto (Hugin) e creazione html5 con Pano2vr

4 FOTO ZENITH

Una volta ottenute le prime 6 immagini in linea orizzontale potete passare a quelle dello Zenith, ossia il punto che determinerà la visualizzazione alta del vostro virtual tour. Quindi partendo sempre dal punto di inzio (0 Gradi) inclinate la vostra testa panoramica di 45 gradi verso l’alto ed eseguite una serie di scatti stavolta a distanza di 90 gradi l’uno dall’altro. Ovviamente se all’inizio andavate in senso orario proseguite in questa direzione o viceversa.

E’ fondamentale mantenere fissa la posizione del treppiede SEMPRE! Anche un
minimo spostamento potrebbe precludere la buona riuscita del prodotto.

4 FOTO NADIR

Finito ciò dovrete passare alla parte bassa del Tour. Quindi sempre partendo dal punto 0 abbassata la reflex di 45 gradi rispetto alla linea orizzontale (o se preferite a 90 gradi rispetto alla posizione precedente di zenith) e procedete nel vostro senso con una serie di 4 foto a distanza di 90 gradi. In pratica quello che avete fatto per lo Zenith dovete farlo per il Nadir.

ATTENZIONE! Questo è un metodo che ho sperimentato e col quale mi trovo molto bene ma ci sono diverse scuole di pensiero. Valutate voi quella che preferite.

Una volta che abbiamo fatto le nostre 14 foto (6 orizzontali, 4 in alto e 4 in basso), Apriamo il nostro HUGIN e ci apparirà questa schermata

Clicchiamo su “Carica Immagini” e importiamo tutte le 14 foto. Una volta che avremo caricato le foto dobbiamo impostare il tipo di obbiettivo che abbiamo usato e la lunghezza focale (di solito 8mm)

Fatto ciò possiamo cliccare sul pulsante n.2 “ALLINEA”

Appena Hugin avrà finito l’allineamento ci troveremo davanti una schermata di questo genere.

Dopodichè dobbiamo posizionarci su “Sposta/Trascina” ed eseguire i passi in ordine cosi come mostrato nell’esempio in basso.

Poi cambiamo schermata e andiamo sul menu/interfaccia e selezioniamo “esperto”.
Si aprirà una schermata come l’esempio in basso, seguite i passi in ordine di illustrazione (dovete solo cliccare sui pulsanti).

Specificate l’Output e cliccate su “Salva“. Il risultato sarà un unico file jpeg o altro (dipende dal criterio impostato sotto “formato” nell’esempio precedente) con un rapporto di 2:1 (es 6000×3000 px) con una proiezione equirettangolare, adatta quindi alla visualizzazione in 360°.

—————————————————————————————————————————————-

Ovviamente nelll’immagine sarà compreso il nostro treppiede che si vedrà in basso. Per sopperire a tutto ciò entra in gioco Photoshop e Pano2Vr ma questo è un processo che richiederebbe molto tempo per poterlo illustrare qui in questo articolo.

Se volete potete contattarmi o scrivermi sui commenti e sarò lieto di spiegarvi il…anzi “i” procedimenti.

Rimane l’ultima cosa da fare per far capire a facebook che la nostra è un immagine a 360°. Infatti se provassimo a caricarla in questo modo risulterebbe una semplice foto in 2d.

Apriamo il programma Exif Pilot e selezioniamo la nostra foto.

Clicchiamo poi sul menu Edit EXIF/IPTC/XMP e andiamo a modificare i tag exif della nostra foto inserendo

Camera model = ricoh theta s
Camera manufacter = ricoh
Andiamo poi sulla tab “PHOTOSHERE” e impostiamo i parametri come nell’esempio qui in basso.

ABBIAMO FINITO!

Adesso provando a caricare la nostra foto su facebook ci accorgeremo che la caricherà a 360°. Per sapere come eliminare il treppiede dalle vostre pano come nell’esempio in basso, ci saranno uno o due articoli più avanti nel tempo.

Sarà comunque oggetto di una serie di articoli propedeutici utili alla costruzione di un tour virtuale!

Nel frattempo seguitemi sulla mia pagina FACEBOOK e guardate le Foto 360° che ho pubblicato.

//www.maurizioalfieri.it/wp-content/uploads/2019/01/footer_logo-right.png
WhatsApp chat