In questo articolo voglio mostrarvi come creare collegare due o più panorami (hotspots) con il nostro PAno2vr

Partiamo dal presupposto che abbiate pronta la vostra foto equirettangolare 2:1. Se non ce l’avete vi rimando alla lettura di QUESTO mio precedente articolo su come creare una foto a 360 in maniera professionale.

Se siete arrivati fino a qui dovete prima guardare il tutorial precedente a QUESTO LINK prima di proseguire.


Nel frattempo ho aggiornato la versione di Pano2vr alla 5.2.4 rispetto all’articolo precedente. Quindi se troverete delle differenze non fateci caso.

Eravamo arrivati fino alla creazione di un unico punto panoramico con la seguente creazione (in preview) del nostro primo Virtual Tour. Adesso andremo ad aggiungere una seconda foto panoramica ed a creare i collegamenti tra i nostri due hotspots.

  • Apriamo la nostra cartella “prova virtual tour”  precedentemente creata ed aggiungiamo la nostra seconda foto panoramica
  • Poi apriamo il nostro programma dal file di progetto ed aggiungiamo la foto appena inserita da “Tour / Aggiungi panorama” selezionando la vostra seconda foto panoramica (nel mio caso stanza del vescovo.jpeg) come mostrano le immagini seguenti.

Andiamo a modificare l’angolo di campo impostato di default a 70° con 85° e successivamente clicchiamo su “imposta” come abbiamo fatto per la precedente foto panoramica (salone.jpeg).

Come potete notare dall’immagine qui in basso, i due panorami presentano un alert con un punto esclamativo giallo che ci fa intendere che non abbiamo ancora collegato i due hotspot.

Una cosa che non vi ho detto nell’articolo precedente è che Pano2vr ha all’interno delle sue impostazioni delle cosiddette “skins” pre-impostate che servono principalmente ad inserire delle funzionalità all’interno del nostro tour sotto forma di pulsanti fisici.

Quindi prima di fare altro dobbiamo procedere in questa maniera:

1. Aprire il menù a tendina “interfaccia” e selezionare una delle skin presenti al suo interno (in questo caso seleziono simplex_notooltip.ggsk)

2. Generare l’Output in modo tale da salvare sia la nuova immagine importata che la selezione della nostra skin di controllo. (Se vi chiede di sovrascrivere il vostro file di progetto ovviamente dite di SI).

Dopodichè aspettate l’avanzamento dell’elaborazione del programma e poi visualizzate l’anteprima del salvataggio appena effettuato, o tramite il pulsante che vedete sotto nel cerchio oppure nel caso della versione che sto utilizzando io, la 5.2.4, si aprirà in automatico

Dovreste visualizzare un anteprima come quella che vedete qui in basso e noterete dei nuovi pulsanti che servono a spostarvi su e giu, ad ingrandire a tutto schermo, etc etc. Vi spiegherò poi in sede opportuna come riuscire a modificarli ed a configurarli in maniera ottimale.

Una volta fatto ciò e salvato le nostre impostazioni torniamo all’interfaccia del nostro programma e procediamo come segue:

  1. Posizioniamoci con il mouse sulla foto del primo panorama che abbiamo inserito (salone) e clicchiamoci su.
  2. Trasciniamo la seconda foto del nostro tour (Stanza del vescovo) all’interno del riquadro di anteprima al centro dell’interfaccia del programma, in corrispondenza del punto in cui vogliamo posizionare l’hotspot (di solito in corrispondenza di porte nel caso di edifici interni).

Adesso vedrete che vi apparirà un sorta di “mirino” rosso all’interno del riquadro di anteprima del programma che potete aggiustare tranquillamente trascinandolo con il mouse. Quello è il nostro punto di collegamento (dal Salone alla stanza del vescovo).

Ma non abbiamo ancora finito!! Dobbiamo ripetere il procedimento al contrario e cioè:

1. Posizionarci con il mouse sulla foto della stanza del vescovo e trascinare la foto del salone nel punto in cui vogliamo che appaia il nostro “ritorno” al salone appunto.

Se abbiamo fatto tutto in maniera corretta non dovremmo più vedere i punti esclamativi gialli che ci segnalano l’errato collegamento dei due panorami.

Non ci resta che inserire il titolo che apparirà sotto il nostro hotspot e che indirizzerà l’utente verso la sua destinazione.
Nel nostro caso scriveremo “Torna al salone“.

Per fare ciò dobbiamo posizionarci sul menù a tendina “titolo” nella scheda proprietà e selezionare “titolo personalizzato“, avendo l’accortezza di posizionarci sul panorama corretto.

P.s. Nell’immagine sotto sono posizionato sul secondo panorama, quello della stanza del vescovo.
P.s.P.s Il menù titolo va attivato cliccando sull’hotspot a forma di mirino.

Inseriamo la dicitura “Torna al salone” nell’apposito campo e ripetiamo l’operazione anche per il primo panorama (salone), scrivendo in quel caso “Entra nella stanza del Vescovo“.

Quindi, selezioniamo con il mouse il panorama salone dalla timeline in basso a sinistra del nostro programma, cerchiamo il nostro hotspot a forma di mirino e clicchiamoci su per aprire le impostazioni e per inserire il titolo, ripetendo le stesse cose che abbiamo fatto in precedenza per l’altro panorama.

Adesso siamo quasi arrivati alla fine, mancano solo un paio di operazioni da fare:

1 Impostare la visuale di apertura del nostro panorama di partenza contrassegnato dal n.1 in giallo in alto a sx della foto (salone).

2 Impostare il target di apertura di visuale dell’altro panorama una volta effettuata la transizione cliccando sull’hotspot.

Per il punto 1 procedere come segue:
– Selezioniamo il panorama di apertura con il mouse (salone)
– Clicchiamo sulla tab “parametri di apertura” (vedi foto)
– Ruotiamo il nostro panorama fino alla visuale che secondo noi va bene per l’apertura
– Clicchiamo su “imposta” (vedi foto)

In questo modo abbiamo detto al programma di far partire il panorama iniziale alle coordinate ed alla visuale scelte da noi!

Per il punto 2 procedere come segue:
– Selezioniamo il panorama di apertura con il mouse (salone)
– Clicchiamo sulla tab “proprietà” (vedi foto)
– Clicchiamo sull’hotspot a forma di mirino
– Clicchiamo sul pulsante relativo al target (vedi foto)
– Una volta apertasi una nuova finestra, ruotiamo il panorama al suo interno fino alla posizione desiderata
– Clicchiamo su OK

Ripetiamo il punto 2 selezionando però l’altro panorama (stanza del vescovo).

Adesso è arrivato il momento di salvare il nostro tour.
Innanzitutto salviamo il nostro file di progetto da File / Salva oppure semplicemente con la scorcatoia da tastiera CTRL+S

In seguito dobbiamo generare l’Output che ci permette di visualizzare le modifiche finora effettuate!
Per fare ciò eccovi le operazioni da fare:

– Cliccate sul pulsante di Output che conoscete già (vedi foto)
– Sovrascrivete il file in modo da ricrearlo (vedi foto)

Se abbiamo fatto tutto bene e seguito passo passo la guida, avremo impostato i parametri di apertura correttamente su ogni panorama e, sotto ad ogni hotspot al passaggio del mouse, si aprirà un hover con il testo che abbiamo inserito nei passaggi sopra (vedi foto)

ABBIAMO FINITO! Il nostro Virtual Tour con 2 ambienti collegati è pronto!

Potete ovviamente aggiungere qualsiasi altra foto panoramica e collegare gli ambienti usando gli hotspot integrati. Non c’è limite a quante foto potete aggiungere. L’importante è che collegate tutte le foto tra loro come vi ho spiegato!

In un altro articolo vi spiegherò poi come integrarlo nel vostro sito web ed in un altro ancora come personalizzare le skin e farvele personalizzate e dinamiche come quelle che vedete nel Virtual Tour qui in basso.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

//www.maurizioalfieri.it/wp-content/uploads/2019/01/footer_logo-right.png
WhatsApp chat